Lezioni di tennis in carrozzina e cultura paralimpica all'Istituto Romero di Rivoli

Proseguono senza interruzioni le attività legate al progetto “Con il Corpo Conosco”, nato dalla collaborazione tra Sportdipiù e l’I.I.S.S. Oscar Romero di Rivoli e supportato da un gran numero di enti e associazioni sportive (per tutte le informazioni sul progetto clicca qui). Nelle scorse settimane i ragazzi coinvolti nell’iniziativa hanno sciato e nuotato (le attività in piscina andranno avanti ancora per un po’ di tempo), mentre nei prossimi due mesi giocheranno a tennis e proveranno discipline acquatiche sul lago di Avigliana. Intanto continuano gli incontri sul paralimpismo, il cui messaggio principale è quello dello sport per tutti. A questo proposito, numerosi studenti dell’Istituto hanno conosciuto in mattinata Giuseppe Antonucci, consigliere dell’Associazione, Pietro Mazzei, maestro e responsabile della sezione tennis in carrozzina di Sportdipiù, Danilo Destro e Stefano Cordola, giocatori di tennis in carrozzina.

Nella prima fase dell’incontro i tre hanno tenuto una “lezione” di cultura paralimpica, presentando la disabilità in ambito sportivo e non solo, ricordando i Giochi di Torino 2006, uno dei momenti più importanti per quanto riguarda il movimento paralimpico in Italia, parlando di alcune delle problematiche che caratterizzano la vita di una persona disabile, coinvolgendo gli studenti con domande e offrendo loro parecchi spunti di riflessione.

Si è poi passati a una parte più pratica, perché Pietro Mazzei ha introdotto il tennis in carrozzina, spiegando qualche fondamentale e invitando i ragazzi a sedersi e provare a tirare qualche diritto e rovescio. Si è posto l’accento sulle analogie tra questa disciplina sportiva e l’analogo sport giocato “in piedi”. A livello di regolamento l’unica differenza è la possibilità di far rimbalzare due volte la palla; e anche dal punto di vista tecnico, pur con qualche ovvio adattamento, i punti in comune sono molti.

Come già sperimentato l’anno scorso nell’ambito del progetto “Con il Corpo Conosco”, nel mese di maggio alcuni studenti dell’Istituto Romero parteciperanno a quattro lezioni presso il circolo Tennis Rivoli 2000, che metterà a disposizione (gratuitamente) i propri campi. I ragazzi disabili e alcuni dei loro compagni di scuola normodotati giocheranno insieme, a dimostrazione di come la disabilità non rappresenti un ostacolo e di come lo sport sia strumento di unione e integrazione.