Sportdipiù Milano, il team di curling milanese targato Sportdipiù

Carmelo Alogna, Ernesto Ghilotti, Liberante Giuseppe Pecorella, Pierangelo Santelli e Rocco Pannese. Ecco i cinque componenti della Sportdipiù Milano, formazione che per il secondo anno consecutivo è iscritta al campionato nazionale di wheelchair curling; il primo con i colori di Sportdipiù. Come suggerito dal nome, i cinque giocatori del team risiedono a Milano e dintorni e nella passata stagione, all’esordio in campionato, avevano partecipato come squadra di Sesto San Giovanni, pur disputando le partite in casa a Pinerolo. Il Palaghiaccio Olimpico non è stata quindi una novità per i cinque amici, quando a partire dall’autunno hanno iniziato ad allenarsi a Pinerolo, insieme ai “cugini” del team Sportdipiù Curling e guidati da coach Flavio Perucca. Una volta a settimana, ogni mercoledì, arrivando con il pullmino o in auto. “La formazione originaria era composta da quattro uomini e due donne, mogli di due giocatori” spiega Carmelo Alogna, “due anni fa avevamo visto e provato il curling in occasione di una manifestazione a Milano e avevamo deciso di proseguire con l’attività. Quest’anno il team è un po’ cambiato e c’è stato l’ingresso di Giuseppe”.

I cinque giocatori hanno età intorno ai 50 e 60 anni e lo sport è sicuramente una passione comune. Carmelo è giocatore di basket in carrozzina, così come Rocco, che pratica anche rugby. Pierangelo è il Presidente del Comitato Paralimpico Lombardia e anche Ernesto è impegnato all’interno del Comitato. Per quanto riguarda il curling, nella passata stagione – quella dell’esordio – hanno conquistato una vittoria; nel campionato in corso hanno già fatto meglio e ne hanno raccolte due (una nel derby con lo Sportdipiù Curling, l’altra contro la Virtus Piemonte), ma devono ancora disputare ben cinque partite quindi hanno la possibilità di incrementare il bottino.

“Siamo sicuramente migliorati” assicura Carmelo, che essendo lo skip della squadra ne è anche il “capitano”, colui che decide che tattica utilizzare nel corso della partita e che si incarica di tirare le ultime stone. “Naturalmente ci penalizza un po’ il fatto di giocare da poco tempo” prosegue, “in particolare accusiamo difficoltà all’inizio del match”. Adesso, prima della giornata conclusiva di regular season in programma nell’ultimo week end di febbraio, gli atleti della Sportdipiù Milano avranno un paio di allenamenti per mettere a posto alcune cose.

“Nell’ultimo periodo non ci siamo più allenati perché non avevamo il pullmino a disposizione per andare a Pinerolo” conclude Carmelo, “speriamo di poterlo nuovamente utilizzare adesso, altrimenti dovremmo utilizzare due macchine ed è un costo che non possiamo permetterci. Praticare questo sport comporta diverse spese; Sportdipiù ci dà una grossa mano e ci ha permesso di partecipare al campionato, per la prossima stagione la sfida è riuscire a esserci di nuovo”.