Sport di più sul tetto del Trentino

SPORT DI PIU’ IN CIMA AL TRENTINO
Only the brave diceva qualcuno o ancora hic sunt leones qualcun altro, fatto stà che Sport di + questa volta ha fatto mambassa di quello che c’era da vincere, ma partiamo con ordine.

Venerdì nel primo pomeriggio gli impavidi atleti (Vair,Fontanot,Grill e Gagliardo) si trovavano a Moncalieri capitanati dal generale La Placa Raffaele e dal fido scudiero “Filo”, e subito dopo aver caricato il materiale da gara cominciavano l’avventura della nuova valanga verdone.

Dopo circa 5 o 6 fermate dovute alla vescica del povero Gagliardo lo splendido squadrone con il tempo record di 6 ore si presentava presso l’albergo prenotato.
Cenetta veloce….risatine… e nanna presto per essere al massimo della forma per le gare del mattino seguente.

Ore 07.45 ci troviamo sulle famose piste del Cermis…..e…… subito si notano i due tracciati!!!!!
Il solito Gagliardo comincia la sua analisi tecnica e giusto per non lasciare niente al caso comincia la misurazione della distanza delle porte con il suo calibro digitale.

Sempre con l’aiuto del fiero Raffaele e di Filo cominciamo la ricognizione della pista 1, cerchiamo di capirne il ritmo, i cambi di pendenza, e come anticipare le porte più cattive…..
Discesa nr.1 tutto bene, tutti al traguardo e tutti abbastanza contenti.
Seconda ricognizione, pista un po’ più difficile, ritmo spesso spezzato, diversi cambi di pendenza ed ultime porte che chiudono molto.

Visi tirati, freddo pungente, Vair fa movimento pelvico per cercare concentrazione a riscaldamento,
Fontanot è molto teso…in silenzio….cerca concentrazione…Grill pure, Gagliardo cerca la chiave da 7’, Raffaele e socio caricano gli atleti.

Si parte, bene Fontanot, bene anche Vair, arriva anche Grill, Gagliardo purtroppo cade alla penultima porta, anche il suo tempo non era male, ma un errore di valutazione lo taglia fuori dalla classifica.

Ore 11.30, ufficializzazione della classifica, 1° Fontanot, 2° Vair cat standing buon 6° posto di Grill nei sitting.

Ore 11.35 Fontanot e Vair inaugurano un Bunga Bunga direttamente sulle piste, più precisamente alla partenza della seggiovia ingaggiando maestre di sci come escort improvvisate…. non vi dico Filo…..il più attivo …..
La giornata finisce con uscita in birreria dove il Fontanot incanta con una serie di storielle barzellette che fanno venire al buon Raffa una semiparesi facciale.
Uno dei week-end più belli degli ultimi anni si concludeva davanti a decathlon con il recupero delle auto e la riconsegna del furgone.
Ri.Cla.Lu.Ca.